L’Italia spremuta

Quest’oggi iniziamo ricordando il ventennale delle stragi di mafia, di ciò che accadde nel 1992 a Capaci e a Palermo, in Via D’Amelio. Falcone e Borsellino sono il simbolo di una lotta continua tra Stato e mafia.

La strage mise in luce come lo stato non avesse la forza necessaria per colpire al cuore la mafia. La cosiddetta trattativa tra Stato e mafia si configura nel quadro di queste stragi, e oggi è tornata a galla secondo le ultime novità ed i processi avviatisi nuovamente nella polemica, soprattutto per via della decisione dela Capo dello Stato di porre il veto sull’utilizzo di alcune intercettazioni.

Naturalmente non si discutono le parole di Napolitano, ma probabilmente ci vorrebbe più slancio alla lotta alla malavita organizzata e alla mafia, da parte di tutti, istituzioni e società civile.

La seconda parte è dedicata alla crisi finanziaria. L’impressione è che la soluzione del problema sia più che mai lontana e fuori portata. Con il Fiscal compact pare che la sovranità degli stati sulle questioni economiche, soprattutto sui bilanci, venga a mancare, demandato alla centralità europea, anche se non interviene direttamente.

La pressione fiscale che supera il 50% non mette di buonumore, con una tassazione trasversale che non guarda in facci a nessuno. Ma continua il ricatto di Spread, PIL, debito e via dicendo, e crescono i dubbi che i sacrifici servano davvero a qualcosa.

E allora è il sistema stesso che non funziona più? Perché anche al di fuori dell’Europa le cose non vanno bene, dall’America, all’India, alla Cina, i mercati non girano e sono statici.
Andrebbe cambiato il sistema? È una domanda che bisogna porsi, e ragionare sulle possibilità e sulle conseguenze.

In chiusura, uno sguardo sul ricchissimo e opulento mondo del calcio. Probabilmente è giusto essere indignati per le cifre stratosferiche che vengono corrisposte ai calciatori, perché completamente ingiustificate e incontrollate. Sarebbe giusto un controllo ed un tetto massimo per queste cifre?

[sws_divider_line]

[sws_2_column title=”” rightmargin=””]Prima parte


[/sws_2_column][sws_2_columns_last title=””]Seconda parte


[/sws_2_columns_last]