Ciao, sono Carlos!
Radio Beckwith evangelica

 

Ciao a tutti!!!cjferreira at radio beckwith

Benvenuti in questo blog. Mi Chiamo Carlos Jorge Ferreira e sono una delle due persone che scriveranno qui nelle prossime settimane.

Prima di tutto farò una breve presentazione personale. Come ho detto mi chiamo Carlos e sono nato il cinque novembre millenovecentottanta ad Amsterdam. Io ho trentadue anni. Benchè originario dei Paesi Bassi, la mia nazionalità è Portoghese. Abito in Portogallo da quando ho cinque anni. Vivo a Caldas da Rainha, una bella località vicina al Mare, che sta solo a ottanta km a nord di Lisboa, la capitale.

Mi piace molto l’ambiente e la natura. Per questa ragione quando ho finito la secondaria di secondo grado ho deciso di studiare Scienze Ambientali nel Università di Évora, una città nel sud di Portogallo. Ho studiato cinque anni e dopo ho finito il corso e mi sono laureato il giorno quattordici de dicembre duemilacinque. La tesi di laurea parlava di compostaggio (rifiuti organici) e ho fatto questo stage nella Municipalità di Oeiras. Sono stati sei mesi di molto lavoro peró più interessante.

Alcuni mesi dopo ho cominciato a lavorare nell’impresa che si dedicava alla Gestione dei Rifiuti. Durante il lavoro in questa impresa sono andato in Italia, nella città di Mestre e Monsellice, vicino di Venezia e Padova, rispettivamente, in due Centri Comerciali.

6 mesi dopo ho cominciato un altro lavoro, questa volta nella mia città, Caldas da Rainha, dove ho lavorato per un anno come responsabile per la Qualità, Ambiente e Sicurezza. Prima di fare questo lavoro ho studiato due mesi i Sistemi di Certificazione ISO 9001, ISO 14000, OSHA 18000, etc.. Peró non era un lavoro interessante. Perciò, ho cominciato la ricerca di lavoro in Europa. Era difficile ottenere lavoro in Portogallo e mi sarebbe piaciuto lavorare in altro Paese. Alcuni mesi dopo ho lavorato in Grecia, dove sono stato sette mesi. Sono stati i migliori mesi della mia vita, fino a quel momento. Sono stato in Estate in Grecia e ho conosciuto molte persone di tutto il mondo benché la maggior parte erano persone di Italia. È stato in quel momento che ho detto a me stesso, che un giorno sarei andato a vivere in Italia. E cosí è stato… Oggi sto a Torre Pellice, nella Provincia di Torino.

Ma prima devo finire di parlare del mio percorso professionale.

Dopo la mia avventura in Grécia sono ritornato in Portogallo e ho fatto altri quattro lavori. All’inizio del duemilanove ho fatto formazione professionale di Gestione dei Rifiuti a una scuola per tre mesi. Dopo ne ho cominciato un altro, in cui aiutavo gli Agricoltori a ottenere i Fondi Comunitari. A Dicembre dello stesso anno ho cambiato lavoro e ho cominciato un progetto di tre anni nella Regione di Aveiro, vicino a Porto, la seconda città del Portogallo. Il progetto si chiamava “L’Efficienza Idrica negli Edifici Pubblici”. Prima di questa esperienza in Italia sono stato l’organizattore di tre progetto internazionale di scambio di giovani nell’ambito del Programma Europeo “Youth in Action”.

Finiti questi tre progetti, ho cominciuto la ricerca di altri lavori. A Ottobre ho visto la possibilità di integrare il Programma Comunitario Leonardo da Vinci, attraverso l’Associazione “Mais Cidadania”. Erano quattro possibilità che la Associazione ha avuto. E una delle che mi piacerava era la possibilità di fare uno stage in Radio.

Ed è per questa ragione che oggi sto a Torre Pellice, a Radio Beckwith Evangelica.

Le prime impressioni di Torre Pellice sono molto buone. La città é semplice, pura ma molto interessante. Mi piace molto il panorama sopra la città quando salgo in montagna. È splendido, magnifico. È molto bello quando nevica. La montagna vestita di bianco fa scattare molte fotografie. Fare i percorsi pedonali con la neve è fantastico.

Un altro punto molto importante sono le persone della Radio e le persone che abitano a Torre Pellice. Tutti sono molto simpatici e sembra che stiamo in famiglia. È un piacere stare qua in questo momento della mia vita. Aspetto di tornare in Portogallo felice e con le obiettivi compiuti.

Nel prossimo post scriverò un po’ sulla città, le persone, la radio, etc…

 

A presto…

cjferreira

 

P.S. – Un ringraziamento speciale al nostro insegnante d’ italiano e amici, Agostino Magnano, per avermi aiutato a scrivere in lingua italiana e a Marco Magnano che ha corretto i miei errori in questo testo.

  Ciao a tutti!!!cjferreira at radio beckwith Benvenuti in questo blog. Mi Chiamo Carlos Jorge Ferreira e sono una delle due persone che scriveranno qui nelle prossime settimane. Prima di tutto farò una breve presentazione personale. Come ho detto mi chiamo Carlos e sono nato il cinque novembre millenovecentottanta ad Amsterdam. Io ho trentadue anni. Benchè originario dei Paesi Bassi, la mia nazionalità è Portoghese. Abito in Portogallo da quando ho cinque anni. Vivo a Caldas da Rainha, una bella località vicina al Mare, che sta solo a ottanta km a nord di Lisboa, la capitale. Mi piace molto l'ambiente e la natura. Per questa ragione quando ho finito la secondaria di secondo grado ho deciso di studiare Scienze Ambientali nel Università di Évora, una città nel sud di Portogallo. Ho studiato cinque anni e dopo ho finito il corso e mi sono laureato il giorno quattordici de dicembre duemilacinque. La tesi di laurea parlava di compostaggio (rifiuti organici) e ho fatto questo stage nella Municipalità di Oeiras. Sono stati sei mesi di molto lavoro peró più interessante. Alcuni mesi dopo ho cominciato a lavorare nell'impresa che si dedicava alla Gestione dei Rifiuti. Durante il lavoro in questa impresa sono andato in Italia, nella città di Mestre e Monsellice, vicino di Venezia e Padova, rispettivamente, in due Centri Comerciali. 6 mesi dopo ho cominciato un altro lavoro, questa volta nella mia città, Caldas da Rainha, dove ho lavorato per un anno come responsabile per la Qualità, Ambiente e Sicurezza. Prima di fare questo lavoro ho studiato due mesi i Sistemi di Certificazione ISO 9001, ISO 14000, OSHA 18000, etc.. Peró non era un lavoro interessante. Perciò, ho cominciato la ricerca di lavoro in Europa. Era difficile ottenere lavoro in Portogallo e mi sarebbe piaciuto lavorare in altro Paese. Alcuni mesi dopo ho lavorato in Grecia, dove sono stato sette mesi. Sono stati i migliori mesi della mia vita, fino a quel momento. Sono stato in Estate in Grecia e ho conosciuto molte persone di tutto il mondo benché la maggior parte erano persone di Italia. È stato in quel momento che ho detto a me stesso, che un giorno sarei andato a vivere in Italia. E cosí è stato… Oggi sto a Torre Pellice, nella Provincia di Torino. Ma prima devo finire di parlare del mio percorso professionale. Dopo la mia avventura in Grécia sono ritornato in Portogallo e ho fatto altri quattro lavori. All'inizio del duemilanove ho fatto formazione professionale di Gestione dei Rifiuti a una scuola per tre mesi. Dopo ne ho cominciato un altro, in cui aiutavo gli Agricoltori a ottenere i Fondi Comunitari. A Dicembre dello stesso anno ho cambiato lavoro e ho cominciato un progetto di tre anni nella Regione di Aveiro, vicino a Porto, la seconda città del Portogallo. Il progetto si chiamava “L'Efficienza Idrica negli Edifici Pubblici”. Prima di questa esperienza in Italia sono stato l'organizattore di tre progetto internazionale di scambio di giovani nell'ambito del Programma Europeo “Youth in Action”. Finiti questi tre progetti, ho cominciuto la ricerca di altri lavori. A Ottobre ho visto la possibilità di integrare il Programma Comunitario Leonardo da Vinci, attraverso l'Associazione “Mais Cidadania”. Erano quattro possibilità che la Associazione ha avuto. E una delle che mi piacerava era la possibilità di fare uno stage in Radio. Ed è per questa ragione che oggi sto a Torre Pellice, a Radio Beckwith Evangelica. Le prime impressioni di Torre Pellice sono molto buone. La città é semplice, pura ma molto interessante. Mi piace molto il panorama sopra la città quando salgo in montagna. È splendido, magnifico. È molto bello quando nevica. La montagna vestita di bianco fa scattare molte fotografie. Fare i percorsi pedonali con la neve è fantastico. Un altro punto molto importante sono le persone della Radio e le persone che abitano a Torre Pellice. Tutti sono molto simpatici e sembra che stiamo in famiglia. È un piacere stare qua in questo momento della mia vita. Aspetto di tornare in Portogallo felice e con le obiettivi compiuti. Nel prossimo post scriverò un po' sulla città, le persone, la radio, etc…   A presto… cjferreira   P.S. - Un ringraziamento speciale al nostro insegnante d’ italiano e amici, Agostino Magnano, per avermi aiutato a scrivere in lingua italiana e a Marco Magnano che ha corretto i miei errori in questo testo.