Un mese dopo
Radio Beckwith evangelica

 

Ciao a tutti! Torre Pellice_panoramica

 

La settimana scorsa ha fatto un mese che siamo qui, a Torre Pellice, e devo dire che per me è passato molto velocemente. Benché sia lontana dai miei e mi manchino le persone che amo di più, così come le piccole cose del mio paese, in verità mi piace molto essere qui.

Prima dell’inizio delle lezioni di italiano e della formazione in radio, abbiamo avuto il tempo per visitare meglio Torre Pellice. Questo è un piccolo paese, ma pieno di angoli e panorami interessanti, a cominciare dalla vista che abbiamo da casa nostra verso le montagne.

Il suo incanto si è percepito fin dal primo giorno in cui si è visto. È una località italiana ricca di bellezza, tranquillità, amabilità e semplicità uniche, quasi come un rifugio. Nonostante il freddo e la neve dell’inverno, Torre Pellice è bella per i diversi colori e profumi, per l’aria fresca delle montagne in tutti giorni e il cielo quasi sempre pulito e stellato. Tutto quello che le grandi città oggigiorno non ci permettono più.

Nonostante sia qui da poco tempo, sento che adesso apprezzo molto di più le cose intorno a me. E in questo momento ritrovo anche in me qualità che da molto tempo non sapevo più che esistessero. Mi sento così più calma, animata e con più grinta. E tutto grazie a te, Torre Pellice, anche a tutte le tue persone affettuose e gentili che ho conosciuto.

Mi rifugio anche in cose semplici, ma molto gradevoli, come svegliarmi e gustare il caffè del mattino, aprire la porta della veranda, sentire l’aria fresca e ammirare il meraviglioso scenario delle montagne. Camminare per le strade e i parchi, incontrarmi con gli abitanti che mi sorridono, senza mai esserci presentati, e ritrovando sempre qualcosa di nuovo, tutti i giorni.

Ormai do meno valore ai problemi e alle cose che mi tormentavano perché qui niente di tutto ciò mi interessa. L’aria delle montagne è fresca e, allo stesso tempo, calda e mi sussurra all’orecchio: “Dimentica tutto e vai avanti!”.

Credo sia una fortuna stare qui.

 

A presto!

Inês

 

[divider style=”solid”/]