Andiamo alla Sea
Radio Beckwith evangelica

Dopo una notte bevendo birre al Britannia Pub, João ed io decidiamo fare un lungo giro in montagna il giorno dopo per smaltire le “conseguenze” di questa notte.

Così, domenica mattina, alle 09:30, João ed io siamo usciti dalla nostra casa per una nuova avventura in montagna. Il tragitto che abbiamo scelto, conduce alla Sea di Torre Pellice e anche al Rifugio Barfé. Con i nostri zaini sulle spalle, cominciamo il nostro giro da Torre Pellice.

Come al solito per salire per queste strade, è necessario un sacco di esercizio di gambe, mamma mia! Con il sole troppo forte, ma con la frescura delle montagne, così è stato il giorno ideale per quest’avventura. I primi segnali di primavera sono visibili lungo tutto il percorso, ma sono solo cose piccole. La strada è un brutto sogno da percorrere, perché andiamo sempre in “S”. È sempre cosi fino in cima. Ma, chiaro che i paesaggi sono bellissimi e le case che possiamo vedere… che belle! Dopo alcuni momenti di riposo ed essere saliti un sacco di metri, la neve si fa vedere!

cenas

Appena dopo essersi mostrata, la neve è già un problema nel nostro giro! Così, siamo giunti solo vicini alla Sea, molto vicini… ma non siamo arrivati, perché senza le racchette da neve era impossibile. Proprio nel punto dove siamo arrivati, c’era una strada diversa che abbiamo deciso di percorrere. Una buona decisione! Questa strada è più bella del punto di vista naturalistico. Dopo un’ottima avventura, abbiamo trovato un percorso che conduce ai Coppieri.

Appena arrivati a casa, abbiamo aperto una birra miracolosa e siamo buttati sul divano. Perfetto!

 

João Ferreira

Carlos Gabriel Vieira