Un weekend a Torino – II
Radio Beckwith evangelica

Poiché Rbe è una radio spettacolare, abbiamo avuto il diritto ad un weekend a Torino. Siccome era la seconda volta che siamo andati a Torino, il nostro ritmo era diverso. È stato più lento e attento. Ad esempio il movimento della città é fuori dalla normale routine del giorno per giorno.

image (7)

Il primo giorno, abbiamo visitato il museo Pietro Micca. Con una visita guidata, visitiamo cittadella sotterranei esistenti in Torino. Un’esperienza interessante, ma non è consigliabile per persone che soffrono della paura dei luoghi chiusi (claustrofobia).

In resto della giornata abbiamo mangiato un po’ di junk food in uno dei tanti posti che Torino offre.

Il giorno successivo, abbiamo Iniziato la giornata a piedi, visitato nuovamente le piazze principali e alcuni musei. Come le camere del Palazzo Reale. Piene di enormi e scintillanti pezzi dei tempi di re.

Anche abbiamo visitato una mostra che si svolge al Palazzo Reale con il nome di Preraffaelliti – L’utopia Della Bellezza. Settanta capolavori sono riportati nella mostra a Palazzo Chiablese esposta fino a 13 luglio 2014. Molti di questi dipinti hanno ispirato alcuni film o fumetti, come vampiri o La sposa cadavere di Tim Burton. Un’esposizione che dovrebbe essere visitata.

Poi abbiamo avuto l’opportunità di pranzare in un posto molto elegante e con un buon prezzo, con una tipica Piadina. Non era la la prima Piadina che ho mangiato, ma questa Piadina era deliziosa! Forse per la fame che ho avevo… la mozzarella, la rucola e il prosciutto erano molto gustosi!

Poi abbiamo visitato alcune gallerie d’arte, come l’Accademia Albertina Pinacoteca dove abbiamo potuto ammirare l’Arte Contemporanea Italiana.

L’ultimo giorno, abbiamo continuato con il nostro giro d’Arte Contemporanea. E siamo andati al famoso G.A.M. (Galleria Civica d’Art Moderne et Contemporanea).

image (3)

Questo centro d’arte è situato su un grande edificio e con più piani. Nella sua esposizione permanente può osservare capolavoro di Picasso o Andy Warlhol.

A questo punto, per coincidenza, è presente una mostra di artista portoghese Júlio Sarmento. Un artista che nel Corso della sua Carriera, ha utilizzato una grande varietà de mezzi espressivi: Pittura, Scultura, fotografia, Film e Video.

Come sempre…una visita in qualsiasi luogo in Italia deve terminare con un gelato. Io ho mangiato, non uno, ma due delizioso gelati!

Alla prossima avventura! Ciao