Segn/Ali Radio – 8 novembre 2016 – Aspettiamo le elezioni
Radio Beckwith evangelica

L’astronave della redazione di Segn/Ali, a poche ore dall’elezione del nuovo presidente della casa Bianca, lancia un Ultimatum alla Terra. Elettore che ci stai ascoltando, chi credi governa gli Stati Uniti nel prossimo mandato? Trump, Clinton o Putin? Senza aver un chiaro quadro della situazione, ma ricordando le varie problematiche negativiste di ciascuno dei 2 candidati principali e principeschi, lanciamo dubbi sulla legittimità di una persona a considerarsi a capo di una nazione che pur dichiarandosi unita, progressista e tollerante, di fronte all’arrivo di 20 migranti (donne e bambini) aizza la lotta, alza le palizzate perché minacciata da un nucleo di migrante e militante in buona sostanza socialmente pericoloso. Senza dubbi, A hard rain’s a-gonna fall! L’allarme è lanciato e alla linea aperta arriva un messaggio da uno psicologo alieno. Un messaggio difficile da tradurre, ma su cui stiamo lavorando (per voi e, telepaticamente, con voi). God Bless You, God Bless Planet Earth! [AVVERTENZA: il presente ascolto, potrebbe arrivare da un lontano futuro. Assumere la dose di Normalina per non perdersi in una dimensione extratempo-reale]

 

Ascolta il podcast della puntata

L’astronave della redazione di Segn/Ali, a poche ore dall’elezione del nuovo presidente della casa Bianca, lancia un Ultimatum alla Terra. Elettore che ci stai ascoltando, chi credi governa gli Stati Uniti nel prossimo mandato? Trump, Clinton o Putin? Senza aver un chiaro quadro della situazione, ma ricordando le varie problematiche negativiste di ciascuno dei 2 candidati principali e principeschi, lanciamo dubbi sulla legittimità di una persona a considerarsi a capo di una nazione che pur dichiarandosi unita, progressista e tollerante, di fronte all’arrivo di 20 migranti (donne e bambini) aizza la lotta, alza le palizzate perché minacciata da un nucleo di migrante e militante in buona sostanza socialmente pericoloso. Senza dubbi, A hard rain’s a-gonna fall! L’allarme è lanciato e alla linea aperta arriva un messaggio da uno psicologo alieno. Un messaggio difficile da tradurre, ma su cui stiamo lavorando (per voi e, telepaticamente, con voi). God Bless You, God Bless Planet Earth! [AVVERTENZA: il presente ascolto, potrebbe arrivare da un lontano futuro. Assumere la dose di Normalina per non perdersi in una dimensione extratempo-reale]  

Ascolta il podcast della puntata

[spreaker type=player resource="episode_id=9832953" theme="light" autoplay="false" playlist="false" width="100%" height="200px"]