“Cuore delle Alpi”, il progetto transfrontaliero di sviluppo alpino
Radio Beckwith evangelica

È coinvolto anche il Gal Escartons e Valli Valdesi nel progetto che dovrebbe portare nell’area delle valli pinerolesi 9 milioni di euro di fondi europei. I Gal sono i gruppi di azione locale, composti da soggetti pubblici e privati che hanno la funzione di favorire lo sviluppo locale di un’area rurale, gestendo i contributi finanziari erogati dall’Unione europea e dal Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia.

Dal momento che da qualche anno l’Unione europea finanzia e premia i progetti che coinvolgono e raggruppano sempre più soggetti e assegna le valutazioni più alte, quindi con maggior probabilità di essere finanziate, a chi “fa sistema”, due anni fa ha iniziato a comporsi la squadra che martedì 7 marzo ha formalizzato la propria candidatura a Oulx. Il presidente della Conferenza Alte Valli, Jean Claude Raffin, sindaco di Modane, la consigliera della Città metropolitana di Torino delegata ai progetti europei e relazioni internazionali, Anna Merlin, la vicesindaca di Pinerolo, Francesca Costarelli, la presidente del Gal Escartons e Valli Valdesi, Patrizia Giachero, il presidente della CNA artigiani Torino, Nicola Scarlatelli, e il presidente di UnionCoop Torino, Giovanni Gallo, si sono trovati per firmare il protocollo per la candidatura del progetto transfrontaliero “Cuore delle Alpi”.

Continua a leggere su Riforma.it