Puglia, un nuovo stop per il gasdotto
Radio Beckwith evangelica

Il 20 marzo a Melendugno, in Salento, si è aperto il cantiere del Tap, sigla che indica il Trans Adriatic Pipeline, la terza parte di un gasdotto che dovrebbe collegare i giacimenti dell’Azerbaijan con i Paesi dell’Unione europea. In questa fase i lavori prevedono l’eradicazione degli ulivi lungo il tracciato che approderà nella località di San Foca.

Tuttavia, appena 24 ore dopo, martedì 21 marzo, al secondo giorno di apertura, i manifestanti che si oppongono all’opera sono riusciti a bloccare i lavori portando fino alla sospensione delle attività del cantiere, concordata dalle aziende e dagli amministratori locali.

Il tratto italiano del Southern Gas Corridor, iniziativa della Commissione europea per importare gas dall’area del Mar Caspio, era stato al centro del terzo meeting dell’Advisory Board tenutosi a Baku alla fine di febbraio, quando il presidente azero Aliyev aveva espresso le sue preoccupazioni per i ritardi nei lavori. «La fortissima accelerazione delle ultime settimane voluta dal governo italiano – racconta infatti Elena Gerebizza, dell’associazione Re:common, che segue lo sviluppo dell’opera sin dall’inizio – è sicuramente conseguenza del recente incontro che c’è stato a Baku». In quell’occasione il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, aveva voluto dare rassicurazioni, ma secondo numerosi esponenti delle amministrazioni locali e della società civile, non avrebbe centrato il punto. «Da una parte – continua Gerebizza – le élites guardano alla situazione come a un problema politico, cioè si dice bisogna trovare una soluzione politica in Italia, ma in realtà va preso atto di quello che dicono sin dall’inizio il comitato No Tap e la commissione di tecnici istituita dal comune di Melendugno, esperti e professori che hanno lavorato a titolo gratuito per il Comune nella revisione di tutto il progetto: ci sono problemi reali legati alla progettazione di questo gasdotto, che si dice essere un’opera a impatto zero, che lascerà tutto esattamente come prima, ma che in verità sembra essere un progetto pieno di lacune e che rischia di segnare in maniera definitiva quel territorio».

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it
Immagine: By PechristenerFile:Nabucco West Route.jpg: PowerPersonFile:BTC-Pipeline.png: Devil_m25, Antemister - Own work, map was created using ...Open Street Map for backgroundEnvironment Impact Assesment Application File of the Trans-Anatolian Natural for route of TANAPIntegrated ESIA Greece Annex 3.1 - Overview Map of TAP for Route of TAPFile:Nabucco West Route.jpg for route of Nabucco-PipelineFile:BTC-Pipeline.png for route of SCP, which runs parallel to the BTC, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=37656078