Dopo l’attentato di Londra, la prossima minaccia è la Brexit
Radio Beckwith evangelica

Ieri la premier britannica Theresa May ha incontrato la premier scozzese Nicola Sturgeon, in attesa dell’avvio della procedura di Brexit, mercoledì 29 marzo, sottolineando come non sia il momento adatto per indire il nuovo referendum per l’indipendenza della Scozia, che insieme all’Irlanda del Nord aveva votato in maggioranza nel giugno del 2016 per restare nell’Ue, e facendolo slittare alla fine del 2018.

Nel frattempo Londra sembra essersi ripresa in fretta dall’attacco terroristico del 22 marzo, che ha scosso i cittadini ma è servito per restituire compattezza e autorevolezza al governo britannico. Per capire l’umore e il clima inglese di queste ore, discutiamo con Simone Maghenzani, ricercatore italiano di Storia moderna all’università di Cambridge.

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it
Immagine: via Flickr - frankieleon