I problemi dell’alcool: un mese per riflettere
Radio Beckwith evangelica

Da oltre dieci anni, aprile è il mese della prevenzione dei problemi alcolcorrelati. Un mese intenso di appuntamenti e incontri per sensibilizzare la popolazione, soprattutto nelle fasce più giovani, al delicato problema dell’abuso di alcool. L’Asl To3, in collaborazione con i comuni appartenenti all’area, con la polizia stradale, il Consorzio per l’innovazione e la qualità, CFIQ, e di numerose associazioni, propone anche quest’anno un calendario fitto e variegato che cerca di affrontare la tematica da punti di vista diversi, ora in modo più razionale e scientifico attraverso incontri con esperti, ora facendo leva sul fattore emotivo, con spettacoli e aperitivi rigorosamente analcolici. «Quello dell’abuso dell’alcool – spiega Paolo Jarre, direttore per le patologie delle dipendenze dell’area dell’Asl To3 – è un problema assai delicato in quanto, a differenza di altre sostanze, la sua totale proibizione non è pensabile, principalmente per questioni culturali, ma anche per il fatto che un consumo moderato può addirittura essere benefico. E qui comincia il problema, perché entra in campo la soggettività».

Questa sera, alla libreria Volare di Pinerolo, è previsto l’incontro dal titolo Libri da bere, che consisterà nell’incontro con Franca Beccaria, sociologa e dottore di ricerca in alcologia, a colloquio con Gina Forgia, insegnante e libraia, prendendo spunto dal suo libro Alcol e giovani, riflettere prima dell’uso edito da Gruppo Abele. Seguiranno, nei giorni successivi, incontri informativi, proiezioni di film e una camminata non competitiva che si concluderà con un momento di convivialità a base di cocktail analcolici e molti altri appuntamenti finalizzati alla conoscenza e alla sensibilizzazione.

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it
Immagine: via Pexels