Per comprendere quanto accaduto domenica 9 aprile in Egitto non esistono chiavi di lettura semplici. La rivendicazione da parte del Daesh, o gruppo Stato islamico, permette a molti analisti di parlare di “attacco ai cristiani” o di un’intensificazione dello “scontro di civiltà”, ma si tratta di interpretazioni spesso parziali e lacunose che dimenticano la centralità dell’Egitto contemporaneo nel mondo arabo.

Secondo Elisa Ferrero, lettrice di Arabo all’università cattolica di Milano, che racconta le vicende egiziane attraverso il suo blog, «più ancora che in altri periodi, questo attacco è stato sentito come un vero e proprio attacco al cuore della cultura egiziana».

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it
Immagine: via Flickr - Sebastian Horndasch