Pragelato vuole rinascere con gli sport di montagna
Radio Beckwith evangelica

Pragelato è stato uno dei siti olimpici di Torino 2006, dove si sono svolte le gare del salto con gli sci. Sul suo territorio vennero costruiti i due grandi trampolini del salto e i tre più piccoli d’allenamento, dopo aver smantellato la storica seggiovia del Clot de la Soma, in centro paese.

Prima delle Olimpiadi, Pragelato, attraverso il suo territorio di circa 90 kmq formato da 19 frazioni, offriva una buona offerta turistico-ricettiva come meta sciistica nella stagione invernale e località di villeggiatura e turismo montano e ciclistico nel corso del periodo estivo. La stazione sciistica di Pragelato, ancora priva della funivia di collegamento con la Via Lattea, lavorava autonomamente e aveva all’attivo 6 impianti di risalita su una superficie di circa 8 kmq di bosco di abeti. La scelta di Pragelato come sede di gare olimpiche fu una grande occasione di rilancio del comune a livello turistico e sportivo perché vennero realizzati lo Stadio del Salto, lo Stadio del fondo e la funivia di Pattemouche, in grado di collegare questa località con il comprensorio sciistico della Via Lattea, che conta su 300 km di piste ed è frequentato da turisti che arrivano da tutto il mondo.

Nel corso dei Giochi Invernali di Torino 2006, Pragelato fu sede delle gare di salto, sci nordico e combinata nordica, e tutti speravano che quella vetrina, insieme ai quasi 25 milioni di euro investiti soltanto per i trampolini, potessero almeno durare nel tempo e diventare un polo sportivo d’eccellenza in grado di attrarre i professionisti della specialità. Invece, dopo i Giochi, «i trampolini – racconta la sindaca di Pragelato, Monica Berton – sono stati utilizzati soltanto un paio di volte nei tre anni successivi, di cui l’ultima nel 2009, più di otto anni fa». Molti avevano predetto il fallimento, ma non vennero ascoltati, ma ormai non è più tempo per cercare i colpevoli.

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it
Immagine: L'area di intervento del nuovo progetto di Pragelato - Fonte Comune di Pragelato