La Riforma Protestante secondo Piero Guicciardini
Radio Beckwith evangelica

Una delle più importanti raccolte di libri presenti in Italia è quella di Piero Guicciardini, figura di spicco del protestantesimo italiano dell’Ottocento, noto appunto per la sua passione di collezionista. Nella sua vita raccolse circa diecimila edizioni dal Cinquecento all’Ottocento, di cui oltre duemila scritti legati alla Riforma.

Proprio alla sua collezione la Fondazione Centro Culturale Valdese di Torre Pellice ha deciso di dedicare la mostra Una Riforma religiosa per gli italiani: le edizioni del XVI secolo del Fondo Piero Guicciardini, che sarà esposta dal 3 maggio al 30 giugno nella sala Dante della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

Una seconda mostra, più contenuta e senza gli originali, che non si possono spostare da Firenze, sarà visitabile al Centro Culturale Valdese di Torre Pellice per tutta l’estate: qui saranno esposti i pannelli della mostra di Firenze, delle riproduzioni, dei video e alcuni esempi di libri dell’Ottocento della biblioteca valdese di Torre Pellice.

Abbiamo intervistato il curatore di queste mostre, Marco Fratini del Centro Culturale Valdese, che ci ha spiegato chi era Piero Guicciardini e che ruolo ebbe nella Firenze dell’epoca.

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it