Partiamo e mettiamoci in viaggio
Radio Beckwith evangelica

Il canto unisce le persone, scalda gli ambienti ed i cuori e supera le barriere che lingue diverse possono creare tra i popoli. Spesso permette di conoscere alcuni spaccati di vicende storiche e di apprezzare le varie sfaccettature delle nostre culture e religioni, evidenziando come melodie e ritmi siano più condivisi di quanto possiamo immaginare.

Il canto è stato proprio il motore che ha spinto la corale valdese di Prarostino a organizzare, insieme alla comunità luterana della Evangelische Kirchengemeinde di Kork, un viaggio di quattro giorni in Germania, dal 22 al 25 aprile, inserito nel calendario di eventi per celebrare i 500 anni dall’inizio della Riforma Protestante di Martin Lutero.

Il gruppo era composto da una ventina di coralisti, con la direttrice Giuliana Meynier e alcuni accompagnatori, tra cui anche il pastore della chiesa di Prarostino, Donato Mazzarella. Ognuno dei partecipanti è stato ospitato in famiglia, con un’accoglienza calorosa e un organizzazione attenta in ogni momento della permanenza.

Due sono stati i concerti presentati, uno nella chiesa evangelica di Kork e l’altro nel temple neuf protestante nel centro storico di Strasburgo.
Il programma proposto dalla corale valdese di Prarostino era piuttosto corposo: una prima parte più storica, con canti legati alla tradizione valdese, come il Lux Lucet in Tenebris, Le Retour de l’Exil, La Tour de Constance e alcuni Salmi e Inni conosciuti anche nelle comunità tedesche. La seconda parte invece, più leggera, accompagnava gli ascoltatori in giro per il mondo, con brani in varie lingue come Yo soy la luz del mundo, Freedom, Soli Deo Gloria, Siyahamba.

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it