Il 2 giugno a Roma, in concomitanza con la parata militare, parte storica delle celebrazioni della Festa della Repubblica Italiana, si svolgerà un’altra marcia, che vuole mettere al centro della celebrazione la non violenza e la dignità delle persone, partendo proprio dai principi della nostra Costituzione. La cosiddetta “Altra Parata” è organizzata da Un ponte per… insieme al Movimento Nonviolento per promuovere diritti e dignità nel nostro Paese e oltre i confini. «La festa della Repubblica è la festa dei nostri valori costituzionali: l’articolo 11 della Carta dice che l’Italia ripudia la guerra, per noi dunque il 2 giugno è la festa del paese che ripudia la guerra – dice Daniele Taurino del Movimento Non Violento –. Oltre a questa cornice quest’anno abbiamo un focus su una difesa ben precisa: quella dell’umanità, e non dei confini. Un’attenzione particolare a chi salva vite umane nel Mediterraneo senza distinzioni e a chi risponde alla paura non con la violenza e la militarizzazione, ma con la non violenza e con il soccorso».

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it
mmagine: via http://www.azionenonviolenta.it