Fin dal nome scelto dagli organizzatori, al centro di questo festival c’è il legame tra la cultura occitana e Pinerolo. La prima edizione del PineVal Folk Fest è il risultato dell’unione che continua a essere viva e proficua tra diverse realtà locali, un’iniziativa nata grazie al Museo Civico Etnografico, al Centro Etnomusicale del Pinerolese e dell’Associazione “Noi e il Mondo” di Pomaretto con il sostegno della Città di Pinerolo e il patrocinio della Città Metropolitana di Torino.

Da giovedì 15 a domenica 18 giugno saranno tante le occasioni per poter ascoltare e vivere in prima persona i concerti, ma anche i balli e le occasioni di confronto dedicati non solo alla musica, alle danze e alla cultura delle valli occitane.

Si inizia giovedì sera quando sul palco dell’Auditorium Baralis saliranno Giovanni Battaglino e i “Vietraverse” di Pinerolo, che proporranno canzoni delle montagne della Val San Martino e della Val Chisone, marce di antichi eroi, storie di donne e di soldati traditi. La stessa sera si potranno ascoltare Valeria Tron e il Trio, che proporranno le canzoni in patouà occitano della Val Germanasca che Valeria Tron ha “esportato” fino a Cuba e al Sud Africa: canzoni che raccontano una vita che è durezza e insieme armonia.

Continua a leggere su Riforma.it

Continua a leggere su Riforma.it