Da bambino mi chiedevo perché l’acqua di mare non si potesse bere o usare, per esempio, per cuocere la pasta.
Ti confesso che me lo sono chiesto fino a poco tempo fa, in realtà.
L’acqua di mare sta all’origine di tutti i sali e contiene ben 78 tra minerali e oligoelementi che tra le tante loro preziose funzioni permettono anche di esaltare gli aromi e i sapori naturali dei nostri alimenti.
La dolce rotondità dei pomodori datterini gialli, varietà tipica della zona del Vesuvio pressoché diffusa in tutta Italia, unita all’acqua di mare usata per conservarli (si trovano in commercio e sono buonissimi!) per cucinare la pasta integrale che ho cucinato per pranzo mi ha fatto l’effetto della danza delle onde che ascoltavo nelle conchiglie.
Ti consiglio di non aggiungere nessun altro ingrediente se non un filo d’olio a crudo così da poter apprezzare pienamente questo piatto.
Giocare con i gusti, i sapori e il piacere della cucina può essere un bel regalo per noi stessi e per chi amiamo.