La soddisfazione di essere arrivati fin qui
Radio Beckwith evangelica

Da Saluzzo ad Avigliana, passando per la pianura pinerolese. Poi Susa, Novalesa, il passaggio sul Moncenisio, la discesa nella valle della Maurienne, Tournon, Annecy e infine Ginevra.

Un passo dopo l’altro, ormai superata la metà del percorso, i cinque ragazzi del gruppo giovani della chiesa valdese di Pinerolo avanzano, rispettando la tabella di marcia per arrivare a Ginevra nel fine settimana.

Anna, Chiara, DanieleGiacomo e Federico ripercorrono la strada dell’Esilio dei valdesi del 1687: un tragitto di circa 350 km, partito venerdì 21 luglio dalla Castiglia di Saluzzo. Il tracciato segue le indicazioni de Le Strade degli Ugonotti e dei Valdesi, progetto di cooperazione internazionale certificato dall’Unione europea, che valorizza i territori e la storia delle persecuzioni religiose del XVII secolo.

La storia dei circa 3.000 valdesi esiliati dal Piemonte nel 1687 e deportati a Ginevra, in Svizzera, con una marcia forzata attraverso le Alpi, rivive nell’impresa che i cinque ragazzi stanno portando a termine e che altri prima di loro hanno percorso.

Continua a leggere su Riforma.it