Per la festa dell’Asilo valdese in regalo una nuova ala
Radio Beckwith evangelica

Con i primi due weekend di settembre si vanno a concludere le giornate “A porte aperte” delle strutture valdesi delle valli: domenica 3 settembre sarà il turno dell’Asilo valdese per persone anziane di Luserna San Giovanni.

La festa inizia al mattino, dopo l’apertura delle bancarelle, con il culto curato dal pastore Eugenio Bernardini, moderatore della Tavola Valdese.

Alle 11 ci sarà l’occasione per presentare la nuova ala dell’Asilo in un momento istituzionale, a cui seguirà un aperitivo analcolico.

«La parte nuova – spiega la direttrice dell’Asilo, Manuela Rivoira – è stata interamente realizzata grazie a fondi provenienti dall’Otto per mille delle chiese valdesi e metodiste. Si tratta precisamente di 605.000 euro, finanziati nell’arco di alcuni anni, che ci hanno permesso di realizzare una struttura nuova che si allunga in una porzione di giardino. Un investimento importante che è stato inteso non tanto come aumento di posti letto, quanto piuttosto con l’obiettivo di aumentare il comfort per gli ospiti. Con la nuova struttura, composta da pianterreno e piano superiore con tre nuove stanze da due posti, abbiamo potuto anche redistribuire meglio le camere, trasformandone alcune da doppie a singole, per dare più respiro agli spazi comuni».

Ci saranno anche alcune testimonianze legate al Sudamerica, nell’ambito dei progetti di scambio che legano l’Asilo di Luserna alle due strutture gestite dalla Iglesia Evangelica Valdese del Rio de la Plata, Hogar para Ancianos e Hogar El Sarandí. Spiega Manuela Rivoira che «da giugno ad agosto una nostra dipendente, Cristina Tourn, si è recata in Sudamerica per un periodo di lavoro, mentre in questo momento abbiamo due infermiere delle strutture del Rio de la Plata che rimarranno con noi per un mese di volontariato».

Continua a leggere su Riforma.it