Più per meno, il progetto di sostenibilità ambientale
Radio Beckwith evangelica

Il progetto Più per meno è iniziato a febbraio con l’intenzione di coinvolgere il maggior numero di persone per fare efficienza energetica e consumare di meno. Questo il senso del nome: mettere insieme più persone per dar loro gli strumenti necessari per migliorare i consumi nelle abitazioni e avere un miglioramento del bilancio economico e ambientale. Essere in molti per avere gli strumenti necessari per consumare di meno. Lo spiegava a febbraio su Radio Beckwith il responsabile del progetto Andrea Crocetta, biologo specializzato in ecologia applicata e collaboratore con il Politecnico di Torino per la progettazione e la valutazione ambientale.

Il progetto mirava a stimolare e tutelare la domanda di efficienza energetica da parte dei cittadini in modo da accompagnarli sotto il profilo tecnico e economico per informarli al meglio sulle possibilità per migliorare l’ambiente, diminuire le emissioni e risparmiare denaro. Il tutto per aiutare i cittadini a orientarsi nella giungla degli incentivi e degli strumenti a disposizione che non sono sempre comunicati così bene.

L’obiettivo è quello di far partire nel Pinerolese uno sportello energia più evoluto di quello che esisteva ai tempi della Comunità montana. Il tutto ha avuto avvio dal finanziamento di tre enti: i comuni di Torre Pellice e Pomaretto, capofila del progetto avviato per tutti i comuni del consorzio pubblico del Bim, il bacino imbrifero montano delle valli Pellice, Chisone, Germanasca e che comprende anche Pinerolo e che rappresenta il terzo soggetto coinvolto.

Continua a leggere su Riforma.it