Polvere di stelle – puntata 1
Radio Beckwith evangelica

Tra l’una e la luna si apre un nuovo spazio nell’etere: benvenuti sull’onda astrale di Polvere di stelle. Una ghirlanda di parole, musiche e suoni per tessere viaggi sospesi tra immaginazioni, memorie, storie e poesia.
Oggi si apre con la contemplazione del terso cielo stellato, in un’immaginaria estate appena trascorsa. Passo passo si riportano alla vista commozioni oniriche, improvvisi bagliori, uno zampillar di scintille e un enigmatico UFO riflesso nella voglia di sopravvivere nello spazio profondo. Il tutto con delicatezza sognante, spirito e ricordandosi di portarsi sempre con sé la notte, anche quando seppur a tarda sera il pomeriggio appena passato ci opprime con le sue ore di luce, insopportabili. [BUON ASCOLTO e RI-ASCOLTO]

Ascolta la puntata


Appunti di viaggio tra le righe:
il decollo è la caduta speculari sono una specie di rimando al «ciò che sta in alto è come ciò che sta in basso» della tradizione alchemica.
Per brezza si può intendere qualsiasi vento leggero e fiorente come lo Zefiro (che in realtà è un vento pre-primaverile), apportatore di sogni e propizio ai viaggi. Il destarsi può essere visto sia come una fonte di presa di coscienza, di consapevolezza, oppure come un’improvvisa inquietudine, energica accettazione del rischio.
Il fuoco è arcaico simbolo dell’ardore (ascetico e poetico o esistenziale/sentimentale) che varia di intensità. La brace è l’elemento che soggiace ad ogni età della vita. Chi vuole può ritrovare alcuni riferimenti al rapporto duale Maestro – Discepolo, descritto (tra gli altri) anche da Gibran. Il Croco – fiore dello zafferano – è uno dei profumi della tradizione orfica associato all’inno degli Astri.
Il pianeta di ghiaccio vitreo e specchiato è quasi una revisione del perturbante (Unheimliche) di freudiana memoria.

Appunti di viaggio sopra i righi:
Rêverie di Claude Debussy, interprete: Kathryn Stott
Spiritual di John Coltrane (John Coltrane, Sassofono soprano; Eric Dolphy, clarinetto basso; McCoy Tyner, Pianoforte; Reggie Workman, contrabbasso; Elvin Jones, Batteria).
Bring On the Night (versione live Jam 1984) The Police (Sting, Stewart Copeland, Andy Summer).

Appunti oltre lo schermo:
la clip è tratta da: “Chi ucciderà Charley Varrick?” di Don Siegel – 1973