Il Piemonte e le valli devastate dagli incendi
Radio Beckwith evangelica

La situazione in Piemonte si è fatta tragica domenica 29 ottobre quando tutti i boschi sopra la frazione di Mompantero a Susa hanno preso fuoco. Quell’incendio era partito da Rubiana e Caprie oltre una settimana prima e aveva risalito la val di Susa sul lato sinistro percorrendo quasi 30 chilometri.

Quella è stata la notte più drammatica per la Val Susa quando oltre 450 persone sono state evacuate dalle loro abitazioni minacciate ormai in modo quasi definitivo dalle fiamme. Fortunatamente e grazie al lavoro instancabile di Vigili del Fuoco, Aib e molti volontari nessuna prima casa è andata distrutta e nessuna persona è rimasta ferita. Dal mattino successivo, lunedì 30 ottobre, complice il meteo favorevole, l’assenza di vento e la possibilità di volare per i Canadair e gli elicotteri, la situazione è rientrata nella normalità e i fuochi sono stati spenti.

Continua a leggere su Riforma.it