Anno nuovo, scuola nuova
Radio Beckwith evangelica

Domenica 7 gennaio è stata inaugurata la nuova scuola primaria Nino Costa di Pinerolo, realizzata nei locali dell’ex Nido Serena in via della Repubblica. L’amministrazione pinerolese ha voluto aprire le porte a tutta la cittadinanza per mostrare i locali e dare il benvenuto ai bambini che, dal giorno successivo, hanno ricominciato l’attività scolastica. All’inaugurazione erano presenti il sindaco Luca Salvai e la sua giunta, i tecnici comunali coinvolti in questa operazione e anche i rappresentanti delle comunità religiose cattolica e musulmana che sono intervenuti a sottolineare l’importanza della scuola per una società migliore. Inoltre, naturalmente, i bambini e le loro famiglie, curiosi ed entusiasti della nuova struttura. In poco più di un anno dalla decisione, la scuola è stata quindi consegnata agli alunni della Nino Costa che, fino a dicembre, hanno condiviso i locali  della Cesare Battisti. «Tutto è andato per il meglio – racconta l’assessora all’istruzione Antonella Clapier – In casi come questi le difficoltà possono avvenire nelle fasi di passaggio da una competenza all’altra: in quest’occasione tutti hanno fatto la loro parte nei tempi e modi concordati e, inoltre, abbiamo avuto la fortuna di trovare una ditta che ha svolto i lavori con celerità e senza arenarsi come spesso succede nei lavori pubblici»

I lavori di adeguamento sono stati finanziati dall’amministrazione comunale e sono costati, con il ribasso d’asta, circa 150.000 euro. L’esecuzione del progetto è stata affidata alla ditta Edilmar che ha ultimato le operazioni in 90 giorni. Sono stati rifatti i servizi igienici ed edificati tramezzi da cui si sono ricavate 10 aule tra piano terra e seminterrato. Inoltre le aule e gli spazi comuni sono stati integralmente ritinteggiati e la mensa è stata riattrezzata. Anche l’impianto elettrico è stato in parte rifatto e sono state utilizzate luci a led. Infine, nel seminterrato, è stata eseguita una controsoffittatura ignifuga nella divisione tra i locali della scuola e il centro sociale sottostante che ospita una palestra di judo.

Continua a leggere su Riforma.it