Specchio Straniero – Sangue a Kabul
Radio Beckwith evangelica

Nella zona di “massima sicurezza” della città l’ennesimo attacco terroristico colpisce la capitale afghana, uccidendo almeno 100 civili. Nei giorni seguenti nuovi attentati, che toccano anche la città di Jalalabad, portano il bilancio delle vittime a diverse centinaia.

Tutti gli afghani, anche quelli giunti in Europa, piangono i morti: a Trieste, come in altre città europee, viene organizzato dalla comunità afghana residente un presidio per commemorare le vittime e, al tempo stesso, sensibilizzare la popolazione locale su quanto sta succedendo. Perché c’è ancora chi – in Europa – reputa l’Afghanistan un “paese sicuro” dove poter rimpatriare i migranti.

Ascolta la puntata