Torre Pellice investe sui bambini
Radio Beckwith evangelica

«Un territorio che non investe sulle nuove generazioni è un territorio che è destinato a morire lentamente»: questa la premessa dell’assessore del comune di Torre Pellice Giovanni Borgarello alla presentazione del progetto per la prima infanzia avviato recentemente. Partendo da questo presupposto, il comune della val Pellice ha avviato da qualche anno una serie di azioni e relativi investimenti che vanno a coprire nel modo più coerente e unitario possibile tutte le fasce d’età comprese tra gli 0 e i 29 anni.

Nello specifico, parlando di politiche per la prima infanzia, si tratta di un progetto importante sia dal punto di vista delle risorse impiegate sia per l’insieme delle iniziative che si andranno a sviluppare «Questo progetto – spiega Borgarello – è stato presentato sul bando nazionale per il contrasto alla povertà educativa che mette a disposizione risorse importanti su tutto il territorio nazionale. In particolare il nostro vale complessivamente 700.000 euro, di cui 400.000 ottenuti attraverso il bando e il restante a carico dei soggetti territoriali. L’arco temporale in cui verrà sviluppato è il triennio 2018-2020».

Continua a leggere su Riforma.it