Diritto d’asilo, un nuovo richiamo dopo la Circolare Salvini
Radio Beckwith evangelica

Meno protezione umanitaria: a chiederlo non è soltanto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ma anche la presidente della Commissione nazionale per il diritto d’asilo. Lo scorso 4 luglio il Viminale aveva inviato una circolare a tutti i prefetti, i questori, la Commissione nazionale per il diritto d’asilo e i presidenti delle commissioni territoriali con l’obiettivo principale di ridurre il numero di permessi di soggiorno concessi per motivi umanitari, la forma più diffusa di protezione per cittadini stranieri in difficoltà. Guido Savio, avvocato di Asgi, l’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione, aveva criticato il documento, definendolo «inopportuno ed errato nei suoi presupposti e nelle sue finalità», aggiungendo poi che «sembra voler dare un indirizzo politico a una decisione di tipo amministrativo, come è quella sull’accoglimento delle richieste di asilo».

Lunedì 16 luglio, a poco più di una settimana di distanza, è stata Sandra Sarti, la presidente della Commissione nazionale per il diritto d’asilo, a rinforzare la posizione ministeriale e a chiedere l’attuazione della circolare.

Continua a leggere su Riforma.it