A Perosa Argentina si parla d’Europa
Radio Beckwith evangelica

Mancano poco più di tre mesi all’appuntamento elettorale per rinnovare il Parlamento Europeo. Dato il clima diffuso di euroscetticismo, lo stesso Parlamento ha deciso di promuovere una serie di appuntamenti per coinvolgere i cittadini a una partecipazione attiva alla vita politica europea attraverso incontri, conferenze e dibattiti in tutti gli stati membri. In quest’ottica nasce VotEu, un progetto volto a sostenere iniziative che favoriscano una corretta informazione in vista delle elezioni.

Il progetto è finanziato dal Parlamento Europeo e realizzato da Focus Europe, associazione non profit che realizza consulenze per enti pubblici inerenti a progetti finanziabili dall’Unione Europea. «Mai come in questo periodo si sta assistendo alla rinascita di ideologie nazionaliste – spiega Emanuel Garavello, event manager per Focus Europe – un fenomeno che riguarda buona parte dell’Europa e che ha come conseguenza una delegittimazione dell’Unione, percepita come qualcosa di lontano dalle problematiche reali dei suoi cittadini. Iniziative come queste servono da un lato a informare le persone su ciò che l’Europa fa per i territori che la compongono, dall’altro invitano a una partecipazione attiva per cambiare concretamente gli aspetti percepiti come negativi».

Il ciclo di incontri partirà sabato 9 febbraio a Perosa Argentina, primo passo di un percorso che farà tappa anche in Germania, Polonia e Grecia. Significativo il fatto che per il primo appuntamento sia stato scelto un territorio montano come la Val Chisone, dove il senso di abbandono è forse percepito maggiormente che nei grandi centri urbani «Sarà l’occasione per spiegare ai cittadini le potenzialità rappresentate dall’Europa per i propri territori – spiega Garavello – e per esprimere le proprie perplessità che, grazie a questo progetto, arriveranno direttamente a Bruxelles».

La giornata di sabato è preceduta, venerdì 8 febbraio, da un incontro con le scuole secondarie di primo grado di Villar Perosa e Perosa Argentina per coinvolgere anche i cittadini del domani nella comprensione di ciò che rappresenta l’Europa e quali sono le opportunità che offre loro «L’incontro con i ragazzi – spiega Garavello – è molto importante: non solo per spiegare il funzionamento dell’Unione Europea, ma anche per illustrare ciò che, proprio grazie ad essa, viene fatto per i giovani».

Continua a leggere su Riforma.it