Speciale elezioni in Israele 2019 – Mossi Raz, parlamentare di Meretz
Radio Beckwith evangelica

Si chiude oggi in Israele una campagna elettorale molto dura, nella quale sono stati coinvolti praticamente tutti i vicini regionali e le potenze globali, Stati Uniti e Russia prima di tutto.
Grande favorito nel voto del 9 aprile, il Primo Ministro uscente Benjamin Netanyahu, a capo di una coalizione di destra che va dal suo Likud fino ai nazionalisti più radicali.

Una battaglia elettorale che ha visto fino alla vigilia un grande assente: Netanyahu, infatti, non ha mai parlato del processo di pace tra Israele e Palestina e della soluzione all’occupazione, finché non è arrivata la promessa elettorale di annettere i Territori Occupati della Cisgiordania sotto la sovranità diretta israeliana. Una posizione che non piace alla comunità internazionale e che trova molte resistenze anche all’interno del Paese.

Ma quale futuro è possibile per l’opposizione politica a Netanyahu? Su quali temi si può costruire un’alternativa?
Ne abbiamo parlato con Mossi Raz, parlamentare di Meretz, il partito della sinistra israeliana.