Un Giorno Una Parola – Martedì 14 maggio 2019
Radio Beckwith evangelica

Tu hai dato la vita. Fa’ che siamo disposti a dividerla con i nostri simili affinchè la nostra felicità sia pari al nostro benessere.

Huub Oosterhuis

I testi

12 L’Eterno ti ripaghi di quanto hai fatto, e la tua ricompensa sia piena da parte dell’Eterno, il DIO d’Israele, sotto le cui ali sei venuta a rifugiarti!».

Rut 2,12

1 Or io vi raccomando Febe, nostra sorella, che è diaconessa della chiesa che è in Cencrea, 2 affinché l’accogliate nel Signore, come si conviene ai santi, assistendola in qualunque cosa avrà bisogno di voi, perché ella ha prestato assistenza a molti e anche a me stesso. 

Romani 16,1-2

17 Nathan parlò a Davide secondo tutte queste parole e secondo tutta questa visione. 18 Allora il re Davide andò a sedersi davanti all’Eterno e disse: «Chi sono io, o Signore, o Eterno, e che cos’è la mia casa, da farmi arrivare fino qui? 19 Ma questo era ancora poca cosa ai tuoi occhi, o Signore, o Eterno, perché tu hai parlato anche della casa del tuo servo per un lontano futuro; e questa è la legge dell’uomo, o Signore, o Eterno. 20 Che potrebbe dirti di più, Davide? Tu conosci il tuo servo, o Signore, o Eterno! 21 Per amore della tua parola e secondo il tuo cuore hai compiuto tutte queste grandi cose per farle conoscere al tuo servo. 22 Per questo sei grande, o Eterno, o DIO. Nessuno è come te e non c’è altro DIO fuori di te, secondo tutto ciò che abbiamo udito con i nostri orecchi. 23 E chi è come il tuo popolo, come Israele, l’unica nazione sulla terra che DIO è venuto a riscattare per sé come suo popolo per farsi un nome, e per compiere per te cose grandi e tremende per la tua terra davanti al tuo popolo, che hai riscattato per te dall’Egitto, dalle nazioni dei loro dèi? 24 Tu hai stabilito per te il tuo popolo d’Israele per essere tuo popolo per sempre; e tu, o Eterno, sei divenuto il suo DIO. 25 E ora, o Eterno, o DIO, la parola che hai pronunziato riguardo al tuo servo e alla sua casa rendila stabile per sempre e fa’ come hai detto, 26 affinché il tuo nome sia magnificato per sempre e si dica: “L’Eterno degli eserciti è il DIO d’Israele”. E la casa del tuo servo Davide sia resa stabile davanti a te! 27 Poiché tu, o Eterno degli eserciti, DIO d’Israele, hai rivelato questo al tuo servo, dicendo: “Io ti edificherò una casa”. Per questo il tuo servo ha trovato il coraggio di rivolgerti questa preghiera. 28 E ora, o Signore, o Eterno, tu sei DIO, le tue parole sono verità, e hai promesso queste belle cose al tuo servo. 29 Ora perciò degnati di benedire la casa del tuo servo, affinché sussista per sempre davanti a te, perché tu, o Signore, o Eterno, hai parlato, e per la tua benedizione la casa del tuo servo sarà benedetta per sempre!».

2 Samuele 7,17-29

Le letture di oggi sono a cura di Laura Pons e Paolo Rovara

Ascolta la puntata

Foto di Ombretta Arnoulet