Volley: Pinerolo si affida a Marchiaro
Radio Beckwith evangelica

Sono passati due mesi dalla meritata quanto sofferta salvezza ottenuta dall’Eurospin Ford Sara Pinerolo che, al termine di una stagione caratterizzata da emozioni e rendimento altalenanti, si è guadagnata la permanenza in serie A2 per la stagione 2019-20. Tempo di riflessioni, di programmi e di fiduciosi sguardi al futuro.

Pinerolo non vuole essere una meteora nella categoria, la società è stata chiara già all’indomani della storica promozione dalla B1, ma ambisce ad essere una realtà solida e stabile nel volley che conta. Dopo una stagione forse più travagliata di quel che ci si poteva aspettare, la prima mossa per alzare l’asticella riguarda la guida tecnica: lunedì 27 maggio, nella sala stampa del Palazzetto dello Sport, è stato presentato il nuovo coach Michele Marchiaro, reduce da tre stagioni strepitose alla guida del Cus Torino.

La promozione in A2 e due stagioni di alto livello nella serie cadetta, che hanno portato le torinesi a un passo dalla finale play-off soltanto poche settimane fa, sono un biglietto da visita importante per un allenatore che non ha avuto dubbi nell’accettare la proposta di ereditare la panchina di Massimo Moglio «Questa è una piazza importante – dichiara il neo-acquisto Marchiaro – Sono certo che molti allenatori ambivano a questo posta, era un’offerta irrinunciabile e sono onorato di poter lavorare per una società ambiziosa come Pinerolo». In attesa di scoprire le carte di una campagna acquisti che ancora non ha dato il via alle danze, il nuovo coach parla degli obiettivi stagionali con grande fiducia e al contempo una prudenza che gli deriva dalla lunga esperienza maturata negli anni «Penso che sia importante non porsi limiti nel puntare in alto, ma allo stesso tempo è necessario avere l’umiltà di rimodulare le aspirazioni a seconda delle situazioni che si verranno a creare durante la stagione, nel bene e nel male».

Continua a leggere su Riforma.it