Una frontiera sempre più lontana
Radio Beckwith evangelica

Nel 1994, a metà del primo mandato del democratico Bill Clinton, entrava in vigore il NAFTA, l’Accordo Nordamericano per il Libero Scambio, che avrebbe dovuto aprire i confini di Stati Uniti, Canada e Messico a merci e lavoratori. Tuttavia, probabilmente per evitare che la circolazione delle persone fosse davvero libera, dall’anno precedente Washington cominciò a rendere sempre più restrittive le proprie politiche migratorie al confine meridionale, quello con il Messico.

Da allora, ogni presidente ha reso più difficile attraversare la frontiera da sud verso nord, aumentando la sorveglianza e costruendo centinaia di miglia di muro: da Clinton a Bush, da Obama fino all’attuale presidente, Donald Trump.

In risposta a una crisi di diritti che ha causato oltre 7.000 morti dalla fine degli anni Novanta a oggi, diversi gruppi di cittadini e membri di comunità di fede portano aiuto alle persone migranti che cercano di attraversare il confine fornendo acqua, supporto legale e opera di testimonianza e confrontandosi ogni giorno con il potere sempre più grande della polizia di confine.

Tra di loro, il gruppo dei Samaritan, attivo in Arizona a partire dalla città di Sahuarita, dove presta il suo servizio il pastore Randy Mayer, membro della United Church of Christ e fondatore dell’iniziativa di solidarietà.

Continua a leggere su Riforma.it