Violenza Sacra: un convegno a Firenze
Radio Beckwith evangelica

L’Università degli studi di Firenze, dipartimento Sagas di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo, propone venerdì 8 novembre una giornata di studi sul tema «Violenza sacra. Rappresentazioni, istituzioni, dottrine e pratiche della violenza religiosa tra Medioevo ed Età moderna».

Parteciperanno docenti provenienti da varie università italiane ed estere e coordina la professoressa Lucia Felici dell’università di Firenze.  L’iniziativa rientra nell’attività scientifica dell’unità di ricerca del Sagas, come conferma Felici: «L’idea nasce nell’ambito dell’unità di ricerca dal titolo “Religione e politica nella storia, dal Medioevo all’Età contemporanea”. Si propone come fine quello di indagare le relazioni fra questi ambiti, che a nostro avviso sono significative sia per le epoche passate che per gli eventi attuali. Crediamo sia utile indagare tutte le varie espressioni della violenza sacra: rappresentazioni, modalità, credenze, dottrine. Sono tipiche dell’Età moderna, ma hanno avuto un riscontro anche nell’Età contemporanea e sono le radici della violenza religiosa attuale. Il nostro sguardo è spostato soprattutto sull’Età moderna perchè è un vivaio di idee, pratiche e raffigurazioni della violenza sacra».

Il convegno si sviluppa dalle 10,30 alle 19, nell’aula Parva in via San Gallo 10. Tra i vari relatori figura anche il dottore di ricerca Vincenzo Tedesco dell’università di San Marino, che proporrà una relazione sulla repressione dei valdesi nel Sud Italia.

«La giornata di studio si occuperà di analizzare l’Inquisizione, le violenze durante le guerre di religione contro gli ugonotti in Francia, le rappresentazioni figurative che di queste violenze furono fatte e l’uso di alcuni miti biblici, come ad esempio quello di Sansone, nel giustificare il martirio» aggiunge Lucia Felici.

Maggiori informazioni sul sito dell’università di Firenze.

Continua a leggere su Riforma.it