Sinodo Valdese 2019

Il nostro racconto del Sinodo delle chiese metodiste e valdesi
29 Agosto 2019

 Diritti per tutte e tutti e lavoro sono i temi al centro dell’agenda politica del Sinodo metodista e valdese in corso nelle Valli Valdesi. Il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi invita le chiese a essere “sempre più impegnate e presenti a favore delle fasce più deboli ed emarginate”, come ha anticipato la giornalista Emmanuela Banfo, moderatrice della odierna conferenza stampa a Torre Pellice alla quale hanno partecipato come relatori il presidente del Sinodo, pastore Peter Ciaccio ed Erica Sfredda, predicatrice locale veronese che aveva presieduto il culto di apertura dello scorso 25 agosto.

29 Agosto 2019

Una frontiera sempre più lontana

Negli ultimi 25 anni gli Stati Uniti hanno attuato politiche sempre più restrittive sul confine con il Messico. Intervista con il pastore Randy Mayer (United Church of Christ, Sahuarita, Arizona)

Nel 1994, a metà del primo mandato del democratico Bill Clinton, entrava in vigore il NAFTA, l’Accordo Nordamericano per il Libero Scambio, che avrebbe dovuto aprire i confini di Stati Uniti, Canada e Messico a merci e lavoratori. Tuttavia, probabilmente per evitare che la circolazione delle persone fosse davvero libera, dall’anno precedente Washington cominciò a rendere sempre più restrittive le proprie politiche migratorie al confine meridionale, quello con il Messico.

Da allora, ogni presidente ha reso più difficile attraversare la frontiera da sud verso nord, aumentando la sorveglianza e costruendo centinaia di miglia di muro: da Clinton a Bush, da Obama fino all’attuale presidente, Donald Trump.

In risposta a una crisi di diritti che ha causato oltre 7.000 morti dalla fine degli anni Novanta a oggi, diversi gruppi di cittadini e membri di comunità di fede portano aiuto alle persone migranti che cercano di attraversare il confine fornendo acqua, supporto legale e opera di testimonianza e confrontandosi ogni giorno con il potere sempre più grande della polizia di confine.

Tra di loro, il gruppo dei Samaritan, attivo in Arizona a partire dalla città di Sahuarita, dove presta il suo servizio il pastore Randy Mayer, membro della United Church of Christ e fondatore dell’iniziativa di solidarietà.

Continua a leggere su Riforma.it
29 Agosto 2019

Continuare a combattere la violenza di genere

Gesti concreti per sensibilizzare la società sul fenomeno della violenza sulle donne

La Federazione Donne Evangeliche in Italia e l’Ospedale Evangelico Internazionale di Genova organizzano a fine novembre un convegno aperto a tutte e tutti coi il coinvolgimento di professionisti della sanità che si interfacciano con questo dramma.

Un momento utile per fare il punto su cosa è stato fatto e cosa ancora si può fare. Perché per continuare a combattere la violenza bisogna sapere di cosa si sta parlando e avere in mano validi strumenti.

Intanto il Sinodo delle chiese valdesi e metodiste invita le chiese ad aderire alla campagna mondiale #ThursdaysinBlack, giovedì in Nero. Una campagna che si oppone alla cultura dello stupro, dell’ingiustizia di genere, dell’abuso ispirata dalle Madri de Plaza de Mayo di Buenos Aires, dalle Donne in nero in Israele e in Palestina, dalle donne in Ruanda e in Bosnia.

Continua a leggere su Riforma.it
28 Agosto 2019

Il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi ha fatto proprio il documento del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) “Dichiarazione sulla violenza sessuale e di genere e sul Premio Nobel per la Pace del novembre 2018“. Il Sinodo ha anche chiesto alle chiese di aderire alla campagna mondiale “Giovedì in Nero” e di promuovere e testimoniare il sostegno al movimento globale che si oppone alla cultura dello stupro, dell’ingiustizia di genere, dell’abuso, e di darne pubblicità sul territorio di pertinenza.

La conferenza stampa di mercoledì 28 agosto ha visto la partecipazione della pastora Daniela Di Carlo e il pastore Daniele Bouchard sull e iniziative per contrastare la violenza di genere.

28 Agosto 2019

Nulla è scarto, nella visione biblica del Creato

Cambiamento climatico, rifiuti, decadenza della biodiversità per il Tempo del Creato

Dal 1 settembre al 4 ottobre le chiese sono invitate a partecipare al “Tempo del Creato”, periodo liturgico osservato in tutto il mondo per riflettere, pregare insieme e agire per la salvaguardia del Creato Anche quest’anno è stato prodotto un dossier con materiali biblici e liturgici dalla Commissione Globalizzazione e ambiente (GLAM) della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI).

27 Agosto 2019

Dopo il mare, si svuota anche il cielo

Una stagione sempre più difficile per i salvataggi in mare, anno dopo anno. Intervista con Giorgia Linardi (Sea Watch)

Nella giornata di lunedì 26 agosto, la nave Eleonore, gestita dalla ong Lifeline, ha salvato 101 persone nel mar Mediterraneo, a 43 miglia dalle coste libiche di Al-Khoms, dove il gommone su cui si trovavano stava per affondare. Anche se per molti italiani l’estate è già finita, il meteo e le condizioni di sicurezza in Libia, sempre più precarie man mano che il conflitto continua sia a livello politico che a livello militare, continuano a favorire le partenze.

Anche se i salvataggi non si fermano, l’estate del 2019, al pari della precedente, verrà ricordata per le crescenti difficoltà di pattugliare il mare ed evitare che le persone muoiano nel silenzio. In particolare, le vicende delle navi Sea-Watch 3 e Open Arms, gestite rispettivamente dalla tedesca Sea-Watch e dalla spagnola Proactiva Open Arms. Ma alla desertificazione del mare nelle ultime settimane fa da complemento la desertificazione del cielo: da quasi un mese, infatti, Moonbird e Colibrì, i due aerei leggeri delle ong che sorvolano il Mediterraneo per avvistare i gommoni delle persone migranti, non possono decollare da Lampedusa né da altri scali del nostro Paese perché mancano le autorizzazioni. 

Giorgia Linardi, portavoce di Sea Watch, ha raccontato situazione e sfide di questa difficile stagione per la rotta del Mediterraneo centrale, la più mortale tra tutte le rotte migratorie del mondo

27 Agosto 2019

La consueta “serata pubblica del lunedì”, in agenda il 26 agosto presso il tempio di Torre Pellice, è stata focalizzata sul tema del “Diritto, diritti, verità, democrazia” con interventi di: Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, Maria Grazia Mazzola, giornalista, Marco Bouchard, magistrato; modera e introduce la serata Ilaria Valenzi, avvocata e responsabile legale della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI).

Paolo Naso l’ha introdotta ai nostri microfoni

La diretta della serata pubblica

26 Agosto 2019

Si è aperto domenica 25 agosto a Torre Pellice (To), il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi. Il culto di apertura ha visto la predicazione di Erica Sfredda, predicatrice locale, ed è stato preceduto dal tradizionale corteo lungo la via Beckwith fin dentro il tempio.

La colletta raccolta durante il culto è stata devoluta al Centro ecumenico di ascolto di Pinerolo, che si occupa di accompagnare famiglie del territorio che vivono un disagio economico e sociale.

Papa Francesco ha inviato il suo personale saluto al Sinodo, esprimendo “la vicinanza fraterna” sua e a nome “della Chiesa cattolica”.

Le foto della giornata (foto di Daniele Vola)

La diretta video del corteo sinodale

La diretta video del culto di apertura