Nei mesi scorsi raccolte oltre 12.000 firme

Il consiglio regionale piemontese ha bocciato la proposta di legge di iniziativa popolare e la proposta di legge degli enti locali relative al gioco d’azzardo per tornare a ridurre l’offerta di gioco sui territori dopo la nuova legge del 2021 votata dall’attuale maggioranza. La proposta di legge di inziativa popolare, promossa da 40 associazioni, aveva raccolto in pochi mesi 12.000 firme mentre la proposta di legge degli enti locali era stata presentata da 21 comuni piemontesi. Ne abbiamo parlato con Maria Josè Fava di Libera Piemonte

Ascolta il servizio