Emilie Högqvist e le tombe storiche e artistiche
Radio Beckwith evangelica

Parliamo della figura di Emilie Högqvist, attrice svedese, una delle protagoniste dello spettacolo PINK SAUCE – Donne che (r)esistono attraverso l’arte“.

Lo spettacolo è in programma sabato 24 novembre al Teatro del Forte di Torre Pellice, inserito nel cartellone Femina Fluens.
Il Circolo Artistico FA+ e il Comune di Torre Pellice, organizzano la quarta edizione di questa manifestazione artistica, che prevede teatro, musica e cinema. Nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, le associazioni culturali torinesi Pentesilea e Municipale Teatro propongono Pink Sauce.

Figure femminili come Artemisia Gentileschi, Tamara De Lempicka, Yoko Ono, Regina Galindo e, appunto,Emilie Högqvist. Cinque storie, cinque epoche, cinque (r)esistenze.

La figura di Emilie ci viene raccontata da Gabriella Ballesiodell’Archivio e dell’Ufficio dei Beni culturali della Tavola Valdese. La sua tomba è infatti nel settore “evangelico” del cimitero monumentale di Torino, ed è stata spunto per un’appassionante ricerca sulla vita e le esperienze di Emilie.
Inoltre l’Ufficio Beni Culturali della Tavola Valdese ha avviato un progetto di schedatura delle tombe storiche e artistiche del cimitero Monumentale di Torino. L’intento è quello di testimoniare la presenza delle famiglie valdesi e dei numerosi protestanti a Torino nel XIX  secolo.

Potete ascoltare altre ricostruzioni di figure protestanti raccontate da Gabriella Ballesio in questa puntata.

Podcast della puntata: 

Diretta video: