Un Giorno Una Parola – Domenica 5 maggio 2019
Radio Beckwith evangelica

Accanto ai notri passi, i suoi passi, perchè all’improvviso si unisce a noi.

Klaus Peter Hertzsch

I testi

11 Io sono il buon pastore; il buon pastore mette la sua vita per le pecore

Giovanni 10,11


11 Or l’Eterno parlava con Mosè faccia a faccia, come un uomo parla col proprio amico; poi Mosè tornava al campo; ma Giosuè, figliuolo di Nun, suo giovane ministro, non si dipartiva dalla tenda.


Esodo 33,11


32 Ed essi dissero l’uno all’altro: Non ardeva il cuor nostro in noi mentr’egli ci parlava per la via, mentre ci spiegava le Scritture?


Luca 24,32

Le letture di oggi sono a cura di Laura Pons e Paolo Rovara


 11 Io sono il buon pastore; il buon pastore mette la sua vita per le pecore. 12 Il mercenario, che non è pastore, a cui non appartengono le pecore, vede venire il lupo, abbandona le pecore e si dà alla fuga, e il lupo le rapisce e disperde. 13 Il mercenario si dà alla fuga perché è mercenario e non si cura delle pecore. 14 Io sono il buon pastore, e conosco le mie, e le mie mi conoscono, 15 come il Padre mi conosce ed io conosco il Padre; e metto la mia vita per le pecore. 16 Ho anche delle altre pecore, che non son di quest’ovile; anche quelle io devo raccogliere, ed esse ascolteranno la mia voce, e vi sarà un solo gregge, un solo pastore. 

Giovanni 10,11-16

Ascolta la puntata

Foto di Ombretta Arnoulet