Un Giorno Una Parola – Domenica 19 maggio 2019
Radio Beckwith evangelica

Signore, tu ci sei e mi cerchi in tutto ciò che faccio e penso. Tu mi sei vicino più di quanto io possa immaginare. Nulla di ciò che mi riguarda è ininfluente per te. Confidando nel tuo amore voglio confrontarmi con le tue domande e sperare che tu mi risani.

Johann Gottlieb

I testiE

Cantate al SIGNORE un cantico nuovo,
perch’egli ha operato prodigi;
la sua destra e il suo braccio santo l’hanno reso vittorioso.

Salmo 98,1

4 Dio non vede forse le mie vie?
Non conta tutti i miei passi?

Giobbe 31,4

13 E non v’è nessuna creatura che possa nascondersi davanti a lui; ma tutte le cose sono nude e scoperte davanti agli occhi di colui al quale dobbiamo render conto.

Ebrei 4,13


23 E, dopo aver dato loro molte vergate, li cacciarono in prigione, comandando al carceriere di sorvegliarli attentamente. 24 Ricevuto tale ordine, egli li rinchiuse nella parte più interna del carcere e mise dei ceppi ai loro piedi.25 Verso la mezzanotte Paolo e Sila, pregando, cantavano inni a Dio; e i carcerati li ascoltavano. 26 A un tratto, vi fu un gran terremoto, la prigione fu scossa dalle fondamenta; e in quell’istante tutte le porte si aprirono, e le catene di tutti si spezzarono. 27 Il carceriere si svegliò e, vedute tutte le porte del carcere spalancate, sguainò la spada per uccidersi, pensando che i prigionieri fossero fuggiti. 28 Ma Paolo gli gridò ad alta voce: «Non farti del male, perché siamo tutti qui». 29 Il carceriere, chiesto un lume, balzò dentro e, tutto tremante, si gettò ai piedi di Paolo e di Sila; 30 poi li condusse fuori e disse: «Signori, che debbo fare per essere salvato?» 31 Ed essi risposero: «Credi nel Signore Gesù, e sarai salvato tu e la tua famiglia». 32 Poi annunciarono la Parola del Signore a lui e a tutti quelli che erano in casa sua. 33 Ed egli li prese con sé in quella stessa ora della notte, lavò le loro piaghe e subito fu battezzato lui con tutti i suoi. 34 Poi li fece salire in casa sua, apparecchiò loro la tavola, e si rallegrava con tutta la sua famiglia, perché aveva creduto in Dio.

Atti degli apostoli 13,23-34

Le letture di oggi sono a cura di Laura Pons e Paolo Rovara

Ascolta la puntata

Foto di Ombretta Arnoulet