Un giorno Una Parola – Giovedì 21 Novembre 2019
Radio Beckwith evangelica

E’ vero, Egli ha stabilito ogni cosa bene, e la sua parola è fedele e vera. Perciò il mio cuore è saldo e fiducioso in lui. Si, solo in te mio Dio. Non mi è possibile confidare nell’essere umano, perchè nessuno può rapirmi dalla tua mano. Perciò il mio cuore si rallegra.

Annatte von Droste-Hulsshoff

I testi

27 «Ecco, io sono il SIGNORE, Dio di ogni carne;
c’è forse qualcosa di troppo difficile per me?»

Geremia 32 ,27

25 A colui che può fortificarvi secondo il mio vangelo e il messaggio di Gesù Cristo.

27 a Dio, unico in saggezza, per mezzo di Gesù Cristo sia la gloria nei secoli dei secoli.
Amen.

Romani 16, 25.27

1 «Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini le quali, prese le loro lampade, uscirono a incontrare lo sposo. 2 Cinque di loro erano stolte e cinque avvedute; 3 le stolte, nel prendere le loro lampade, non avevano preso con sé dell’olio; 4 mentre le avvedute, insieme con le loro lampade, avevano preso dell’olio nei vasi. 5 Siccome lo sposo tardava, tutte divennero assonnate e si addormentarono. 6 Verso mezzanotte si levò un grido: “Ecco lo sposo, uscitegli incontro!” 7 Allora tutte quelle vergini si svegliarono e prepararono le loro lampade. 8 E le stolte dissero alle avvedute: “Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono”. 9 Ma le avvedute risposero: “No, perché non basterebbe per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene!” 10 Ma, mentre quelle andavano a comprarne, arrivò lo sposo; e quelle che erano pronte entrarono con lui nella sala delle nozze, e la porta fu chiusa. 11 Più tardi vennero anche le altre vergini, dicendo: “Signore, Signore, aprici!” 12 Ma egli rispose: “Io vi dico in verità: Non vi conosco”.
13 Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora.

Matteo 25,1-13

Le letture di oggi sono a cura di Silvia Geymet e Gian Mario Gillio

Ascolta

Foto di Ombretta Arnoulet