Un giorno Una Parola – Domenica 5 Aprile 2020
Radio Beckwith evangelica

Vieni figlio della stirpe di Davide, tu, portatore di pace, agnello pasquale! Liberaci della colpa, della schiavitù e della tirannia del maligno. Rallegratevi, rallegratevi, il Signore è vicino! Rallegratevi, cantate Alleluja!

John Mason Neale, Otmar Schulz

I testi

26 Benedite Dio nelle assemblee, benedite il Signore, voi che siete della stirpe d’Israele!

Salmi 68,26

12 Il giorno seguente, la gran folla che era venuta alla festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, 13 prese dei rami di palme, uscì a incontrarlo, e gridava: «Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d’Israele!»

Giovanni 12,12-13

1 Mancavano due giorni alla Pasqua e alla festa degli Azzimi; i capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano il modo di prendere Gesù con inganno e ucciderlo; 2 infatti dicevano: «Non durante la festa, perché non vi sia qualche tumulto di popolo».
Maria di Betania unge il capo a Gesù. 3 Gesù era a Betania, in casa di Simone il lebbroso; mentre egli era a tavola entrò una donna che aveva un vaso di alabastro pieno d’olio profumato, di nardo puro, di gran valore; rotto l’alabastro, gli versò l’olio sul capo. 4 Alcuni, indignatisi, dicevano tra di loro: «Perché si è fatto questo spreco d’olio? 5 Si poteva vendere quest’olio per più di trecento denari, e darli ai poveri». Ed erano irritati contro di lei. 6 Ma Gesù disse: «Lasciatela stare! Perché le date noia? Ha fatto un’azione buona verso di me. 7 Poiché i poveri li avete sempre con voi; quando volete, potete far loro del bene; ma me non mi avete per sempre. 8 Lei ha fatto ciò che poteva; ha anticipato l’unzione del mio corpo per la sepoltura. 9 In verità vi dico che in tutto il mondo, dovunque sarà predicato il vangelo, anche quello che costei ha fatto sarà raccontato, in memoria di lei».

Marco 14,1-9

Le letture di oggi sono a cura di Raffaele Gonnet e Daniela Grill

Ascolta

Foto di Ombretta Arnoulet