Un giorno Una Parola – Venerdì 24 Aprile 2020
Radio Beckwith evangelica

Chi è stato una volta sotto la mano di Dio ha perduto la sua innocenza: lui solo conosce la tremenda forza esplosiva dell’abbandonarsi (in Dio). Ma quanto è forte, in quel raccogliersi, al di là e al di qua, che è suo quando Dio è in lui perchè egli è in Dio. Forte e libero, perchè egli da parte sua non esiste più.

Dag Hammarskjold

I testi

21 Per amor del tuo nome, non disprezzare,
non disonorare il trono della tua gloria;
ricòrdati del tuo patto con noi; non annullarlo!

Geremia 14,21

9 Fedele è Dio, dal quale siete stati chiamati alla comunione del Figlio suo Gesù Cristo, nostro Signore.

1Corinzi 1,9

13 Perciò, dopo aver predisposto la vostra mente all’azione, state sobri, e abbiate piena speranza nella grazia che vi sarà recata al momento della rivelazione di Gesù Cristo. 14 Come figli ubbidienti, non conformatevi alle passioni del tempo passato, quando eravate nell’ignoranza; 15 ma come colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta, 16 poiché sta scritto:
«Siate santi, perché io sono santo».

1Pietro 1,13-16

Le letture di oggi sono a cura di Raffaele Gonnet e Daniela Grill

Ascolta

Foto di Ombretta Arnoulet