Un giorno Una Parola – Giovedì 14 Maggio 2020
Radio Beckwith evangelica

Signore, disilludici quando sovrastimiamo noi stessi e la nostra opera. Liberaci dai ruoli che pensiamo di dover giocare e che ci imprigionano. Porta a compimento ciò che è in noi, perchè tu hai preso abitazione nella nostra vita.

9 Sarebbe bene per voi se egli vi scrutasse?
Come s’inganna un uomo, credete di ingannarlo?

Giobbe 13,9

5 Esaminate voi stessi se siete nella fede, mettetevi alla prova. Non riconoscete forse che Gesù Cristo abita in voi? A meno che la prova non sia contro di voi!

2 Corinzi 13,5

8 Voglio dunque che gli uomini preghino, dovunque si trovino, alzando al cielo mani pure senza ira e senza contese.
9 Alla stessa maniera facciano le donne, con abiti decenti, adornandosi di pudore e riservatezza, non di trecce e ornamenti d’oro, di perle o di vesti sontuose, 10 ma di opere buone, come conviene a donne che fanno professione di pietà.
11 La donna impari in silenzio, con tutta sottomissione. 12 Non concedo a nessuna donna di insegnare, né di dettare legge all’uomo; piuttosto se ne stia in atteggiamento tranquillo. 13 Perché prima è stato formato Adamo e poi Eva; 14 e non fu Adamo ad essere ingannato, ma fu la donna che, ingannata, si rese colpevole di trasgressione. 15 Essa potrà essere salvata partorendo figli, a condizione di perseverare nella fede, nella carità e nella santificazione, con modestia.

1Timoteo 2,8-15

Le letture di oggi sono a cura di Diego Meggiolaro e Daniela Grill

Ascolta

Foto di Ombretta Arnoulet