La multinazionale e partecipata statale Eni è una delle maggiori aziende globali nell’estrazione e nel commercio di combustibili fossili, proprio quelle fonti di energia responsabili della crisi climatica in corso.

In vista della COP28, in corso in queste settimane a Dubai, Greenpeace e ReCommon hanno pubblicato un rapporto che racconta le spese dell’azienda verso scuole superiori e università italiane. Ne parliamo con Antonio Tricarico.