Continua, anzi peggiora, il fenomeno dei suicidi in carcere, facendo purtroppo segnare nelle prime settimane dell’anno un tasso che, se continuasse, supererebbe di gran lunga i precedenti record, già piuttosto alti.

Per questo la presidente di Nessuno tocchi Caino Rita Bernardini e dal deputato di Italia Viva Roberto Giachetti stanno tenendo uno sciopero della fame per spingere le istituzioni ad occuparsi del problema, legato al disagio dei detenuti (spesso a causa del sovraffollamento, ma anche, più in generale, dell’uso diffuso del carcere senza tenere in considerazione le pene alternative.

Ne parliamo con Raffaella Stacciarini, segretaria di Radicali Milano, che si sono uniti alla campagna.

A seguire, qualche altra notizia sul tema, come la sentenza della Cassazione che garantisce il diritto all’affettività dei detenuti.