Lunedì 12 febbraio è iniziato il discusso periodo di cassa integrazione che riguarda 2400 operai delle Carrozzerie della 500 e della Maserati, a cui si è aggiunto l’annuncio della scorsa settimana sulla cessazione della produzione della Levante, disegnando un quadro preoccupante per il sito industriale di Mirafiori, con Stellantis che sembra allontanarsi sempre di più dal capoluogo piemontese. Gianni Mannori, responsabile Mirafiori per Fiom Cgil, analizza la situazione

Ascolta l’intervista