Per le esplorazioni musicali al chiaro di luna di Moon Safari ho avuto il piacere di intervistare Lorenzo Nada, meglio conosciuto come Godblesscomputers, qualche giorno prima del suo concerto torinese del prossimo venerdì 11 dicembre.

Nella puntata speciale dello scorso maggio (qui puoi leggere il post a lui dedicato > https://rbe.it/moonsafari/2015/05/06/godblesscomputers-umana-elettronica) avevamo parlato di una musica elettronica umana con la quale Lorenzo si allontana dal consueto sound elettronico freddo e sintetico dando un’originale anima musicale ai suoni della natura e della giungla d’asfalto che ci circonda.

La sua musica va oltre il cliché giornalistico della nuova scena elettronica italiana con cui molto spesso la stampa ha associato il suo ultimo disco Plush and Safe che Godblesscomputers sta proponendo nei suoi live in Italia e in Europa.
A questo proposito è interessante il passaggio sulla distinzione tra i DJSet, veri percorsi musicali pensati da Lorenzo con i suoi vinili, e i Live veri e propri in cui propone dal vivo i suoi brani con un set up variabile in cui segue l’ispirazione del momento, aspetto che rende unico ogni suo concerto.

Insieme a questa intervista che puoi ascoltare nel podcast, Godblesscomputers è stato protagonista di Moon Safari con un mix che abbiamo proposto in diretta mercoledì scorso e nelle repliche di giovedì e di domenica.