Essere padri non è un mestiere, ma una responsabilità. Lo testimonia il fatto che anche i professionisti dell’educazione vivono le stesse difficoltà degli altri padri. Che ruolo possono giocare i padri di oggi? C’è qualcosa che infastidisce nella retorica della sicurezza? Come è possibile oggi educare nella società del rischio dominata dalla paura senza cadere nella trappola diseducativa dell’iperprotezione? Quali sono le responsabilità dei cittadini? Cosa significa pensare che in educazione siamo sempre di fronte a un bivio pedagogico? E’ possibile percorre nuove strade anche usando i blog. Ne parliamo ancora con il formatore Christian Sarno che promuove la cooperazione tra padri ed educatori in internet.