Hockey: le sconfitte a tavolino della Valpe. Ricostruiamo la vicenda
Radio Beckwith evangelica

La Valpeagle è la squadra che ha fatto rinascere l’hockey in val Pellice dopo la débâcle della precedente società, l’Hc Valpellice. E la Valpeagle, come sappiamo, è nata dalla nuova società cooperativa HCV Filatoio 2440 che si è costituita a inizio 2017.

La vicenda è stata presentata molto bene Samuele Revel su Riforma.it. La Valpeagle ha dominato il girone ovest di IHL Division 1, la serie C di hockey ghiaccio vincendo tutte le gare contro le altre tre compagini, Pinerolo, Varese e Torino. Giovedì 15 febbraio, quando la Valpeagle aveva già prenotato il pulmann per portare i propri tifosi in alto Adige a Laces contro il Vinschgau, alle 18,45 arriva il comunicato della Federazione che sancisce la sconfitta a tavolino della Valpeagle nelle 7 gare di campionato in cui ha “irregolarmente utilizzato” il proprio tesserato Alex Bertin.

Bertin negli ultimi anni ha giocato a Briançon, quindi tesserato in Francia e quindi straniero. Il comunicato della Cooperativa si chiedeva «per quale motivo il giocatore Bertin nel mese di settembre 2017 è stato ritenuto dalla Fisg tesserabile dalla HCV Filatoio 2440, mentre ora la stessa Fisg dichiara tramite i suoi organi di giustizia che il giocatore era privo di un valido tesseramento risultando nel frattempo tesserato per la Federazione francese?».

In trasmissione abbiamo sentito Massimo Sainato, del direttivo dell’HCV Filatoio 2440. «La vicenda è assurda e incredibile – ha detto – ma ci darà ancora più forza». Poi, abbiamo cercato di capire se la Federazione Piemontese centrasse qualcosa. Il suo presidente Marco Bellion ci ha dichiarato «No. Da tre anni l’ufficio tesseramenti spetta alla federazione nazionale a Milano».

Infine, abbiamo sentito Tommaso Teofoli, responsabile del settore hockey ghiaccio della Fisg nazionale. «Mi rendo conto che i tempi siano stati discutibili. Ma non è dipeso da noi. La procura aveva bisogno di tempo e ci ha comunicato la decisione all’ultimo».

Ora, la Valpeagle ha fatto ricorso contro la decisione ma, difficilmente, verrà accettato. I Playoff sono iniziati. E, per la cronaca, la squadra torrese ha battuto domenica 18 febbraio il Pieve di Cadore 11 a 0 in casa a Torre Pellice al Pala Cotta Morandini. Le porte per la semifinale sono spalancate. Qui l’avversario potrà essere o il Torino (già incontrato ripetutamente in autunno nel girone) o proprio il Vinschgau (sulla carta, poco più debole del Pieve).

Ascolta la puntata

La Fotogallery dell’andata dei quarti di finale: Valpeagle-Pive di Cadore 11-0 (Doppiette di Agli’, Bertin e Canale. A segno anche Pozzi, Silva, Gardiol, Garnier e Cordin). Una splendida serata di sport e hockey. Speriamo che serva per risollevare il movimento piemontese e “occidentale” troppo spesso schiacciato dalla forza, anche politica, delle squadre del nord est.

Sono arrivati dal pinerolese quasi in 1200 per seguire la squadra. Siamo molto lontani dal ‘tutto esaurito’ dei 2440. Gli altri risultati dei playoff sono stati: Bressanone – Varese 23 a 0, Valpusteria – Sporting Pinerolo 15 a 0, Vinschgau – Real Torino 6 a 4. Gare di ritorno sabato 24 febbraio.

Il podcast della radiocronaca nella trasmissione Rbe On Tour

Gli interventi di Diego Meggiolaro con il commento tecnico di Daniele Arghittu