Il nuovo Cavs di Pomaretto
Radio Beckwith evangelica

«Aprirà entro l’estate», si augura ai nostri microfoni il direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso. Si riferisce all’ex ospedale valdese di Pomaretto che si trasformerà in Centro di assistenza a valenza sanitaria, esattamente come è successo a Torre Pellice.

16 posti letto di cui 4 dedicati alle cure palliative per malati oncologici in stato avanzato di malattia. Occuperà il primo piano della struttura liberata con il trasferimento a dicembre a Pinerolo della riabilitazione funzionale. Sarà aperto 24 ore su 24, sette giorni su sette.

L’assessorato Regionale alla Sanità ha autorizzato l’istituzione del nuovo servizio con i relativi posti letto e ha stanziato un milione di euro per il personale medico. Anche la Tavola Valdese interverrà con oltre 200 mila euro per rendere migliore l’assistenza ai pazienti già seguiti dal servizio di cure palliative, integrando il personale Asl con medici specialisti e psicologi. La notizia era nell’aria da parecchi mesi e adesso finalmente si sta definendo con l’annuncio ufficiale dell’assessore Saitta al tempio di Pomaretto nel corso del culto di sabato 17 febbraio.

Ascolta la puntata

 

Nel resto della puntata abbiamo dato gli aggiornamenti sulla Embraco di Riva di Chieri. La proprietà brasiliana non ritira i licenziamenti. Il ministro Calenda è volato a Bruxelles per parlarne con al commissaria europea. Siamo rammaricati di non riuscire a portare al tavolo la titolare Whirlpool, ci racconta Ugo Bolognesi, Fiom Cgil.