Lo screening anti covid19 in alta val Susa
Radio Beckwith evangelica

È partito il progetto di sorveglianza in collaborazione con l’Asl To3.

Si chiama “Open Valley” ed è partito domenica 7 giugno, il progetto di Sorveglianza, Informazione e Formazione – Covid 19 in Alta Valle Susa. Si tratta di uno screening epidemiologico per capire come la popolazione dell’Alta Valle Susa ha reagito al Covid – 19, quanti sono stati contagiati e quanti hanno sviluppato anticorpi e una sorta di immunità che è ancora da capire quanto possa essere duratura.

È un esame che coinvolge, su base volontaria, i circa 14.000 Cittadini residenti in Alta Valle di Susa e, attraverso un test rapido del sangue attraverso il pungidito e permette di determinare il contatto che questa popolazione ha avuto con il nuovo Coronavirus. L’obiettivo è determinare la presenza degli anticorpi che rilevano l’attività del sistema immunitario quando viene a contatto con il Corona Virus, e precisamente i due valori definiti anticorpi IgM (se l’infezione è in corso) e IgG (se si ha avuto la malattia).

Un progetto che vede come soggetti promotori la Pubblica Assistenza di Sauze d’Oulx della Rete no profit A.N.P.A.S., Rainbow4Africa, il Comune di Oulx ed il Comune di Sauze d’Oulx, con il coinvolgimento delle Amministrazioni Comunali dell’Unione Montana Alta Valle Susa e dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea e con partner il Centro Commerciale Le Baite di Oulx e la Gescom s.r.l.- Ipermercato Le Baite di Oulx dove si svolgeranno gli esami tramite prnotazione attraverso il numero 3342549783.

Lo screening si avvale di un Comitato scientifico coordinato dal prof. Paolo De Marchis, e si avvale di importanti collaborazioni nel campo della medicina con infettivologi, medici del lavoro, dirigenti delle professioni sanitarie, docenti universitari e infermieri. Lo screening si avvale delle collaborazioni dell’Istituto C.D.C. Laboratorio analisi cliniche e di una rete di associazioni del territorio ed è riconosciuto e coordinato dall’Asl To3.

Abbiamo intervistato il sindaco di Sauze d’Oulx Mauro Meneguzzi che ci ha spiegato nel dettaglio come funziona il progetto.