Condividi su:

Cosa succede dopo l’esplosione all’ospedale di Gaza – L’intervista a Marco Magnano

La sera del 17 ottobre 2023 una forte esplosione ha distrutto l’ospedale al-Ahli Arabi di Gaza, provocando diverse centinaia di morti (la cifra che ha cominciato subito a circolare è di 500 vittime).

Naturalmente lo sguardo è stato subito rivolto ai pesanti attacchi che l’esercito israeliano porta avanti da giorni sulla Striscia di Gaza; Israele però nega ogni responsabilità, e accusa anzi la jihad islamica di aver provocato la tragedia.

Intanto però l’evento ha avuto un contraccolpo immediato sulla regione: manifestazioni di contestazione ad Israele e agli alleati (soprattutto gli Usa) sono state organizzate dalla Tunisia all’Iran, e un incontro previsto tra il presidente americano Biden con i leader di Giordania, Egitto e Autorità palestinese è stato annullato.

Abbiamo raggiunto nuovamente a Beirut Marco Magnano, giornalista e cooperante per Armadilla, per un’analisi della situazione.

Altri episodi

Contro un’Europa chiusa

Con Gianfranco Schiavone di Rivolti ai Balcani raccontiamo un appello all'Europarlamento... from Contro un’Europa chiusa
11 min

Nasce la Bologna Quantum Alliance

L'intervista a Vittorio Morandi, direttore dell'Istituto per i materiali nanostrutturati del Cnr di Bologna... from Nasce la Bologna Quantum Alliance
13 min

L’ambiente devastato dalla guerra a Gaza

Sofia Basso di Greenpeace ci racconta un rapporto dell'organizzazione dove si racconta del pesante impatto ambientale dell'attacco israeliano... from L’ambiente devastato dalla guerra a Gaza
11 min

Il piano italiano per il clima sbaglia (quasi) tutto

Chiara Di Mambro, dal think tank per il clima ECCO, sottolinea tutte le carenze del PNIEC presentato dal governo Meloni... from Il piano italiano per il clima sbaglia (quasi) tutto
14 min

Il cambiamento parte dalla cultura

Dal 15 al 21 luglio Rovigo ospita la seconda edizione della Settimana dei diritti umani, una manifestazione che incrocia la manifestazione Voci per la Libertà di Amnesty International Italia... from Il cambiamento parte dalla cultura
10 min

Un futuro incerto per il Regno Unito

Il giornalista Angelo Boccato ci racconta le elezioni britanniche del 4 luglio, tra una legge elettorale sbilanciata e una situazione complessa per il nuovo governo... from Un futuro incerto per il Regno Unito
14 min

Dobbiamo occuparci delle carceri

L’Unione delle Camere Penali sta portando avanti una “maratona oratoria” in tante città italiane per portare l’attenzione sulle condizioni di detenzione. I tanti suicidi che avvengono negli istituti di pena ci ricordano che dobbiamo occuparci delle carceri, sebbene sia un tema politicamente tossico e complesso. Ne parliamo con l’avv. Rinaldo Romanelli, Segretario Unione delle Camere... from Dobbiamo occuparci delle carceri
17 min

Sempre più difficile manifestare il dissenso

Il Barometro dell'odio di Amnesty International mostra un aumento dell'hate speech e un clima sempre più ostile al dissenso... from Sempre più difficile manifestare il dissenso
17 min

Firme contro l’indifferenza su Gaza

In queste settimane sono state avviate o rilanciate alcune raccolte firme contro l’indifferenza su Gaza. Una è stata avviata in ambito evangelico e porta il titolo di Dalla Parte di Abele. In questi giorni è emersa anche una una petizione nell’ambito di Mai Indifferenti – Voci ebraiche per la pace. Ne parliamo con uno dei... from Firme contro l’indifferenza su Gaza
16 min

Il trauma dimenticato dei migranti

Alberto Barbieri, coordinatore generale di Medici per i Diritti Umani, racconta il rapporto "Frammenti"... from Il trauma dimenticato dei migranti
14 min